Frollini della nonna

A volte le cose più semplici sono quelle perfette. I frollini non passano mai di moda, come l’amicizia, la sincerità e le brave persone. Io li faccio da sempre dandogli le forme classiche, quelle che disegnerebbe un bambino se pensasse a un biscotto: il cerchio o il rettangolo con le piccole cappette sul bordo. A guardarli ci si sente già in cucina, davanti a una tazza di caffelatte caldo, il te del pomeriggio o un buon caffè fumante. Sono ideali per fare la zuppetta nella scodella, perché si inteneriscono ma non si sciolgono, come è giusto che sia.

I miei hanno il sapore del biscotto semplice, e un lieve aroma di limone, che serve a renderli indimenticabili.

← Torna ai biscotti